NewsTecnologia

Con i nuovi processori Core a basso consumo Intel punta alla connettività

L’IFA di Berlino è inaugurata da Intel 2 giorni e mezzo prima dell’apertura ufficiale, prevista per venerdì 31 agosto: questa sera l’azienda americana annuncia infatti i nuovi processori Core di ottava generazione appartenenti alle famiglie U (nome in codice Whiskey Lake) e Y (nome in codice Amber Lake), destinati quindi ai sistemi mobile a più basso consumo. Questi processori riprendono le caratteristiche dei modelli di ottava generazione già in commercio, introducendo alcune specifiche ottimizzazioni legate alla connettività dei dispositivi mobile nei quali vengono utilizzati.

La principale novità di questi processori riguarda l’integrazione di connettività Gigabit Wi-Fi con supporto Wireless-AC di tipo 160 MHz (che richiede l’abbinamento con un router compatibile). La connettività non è integrata direttamente all’interno del processore ma implementata nel PCH, cio è quello che è il chipset del sistema all’interno del quale trovano posto anche altri componenti come il controller USB 3.1

Sono 6 i processori che Intel introduce quest’oggi sul mercato, 3 per famiglia: quelli della serie U hanno TDP pari a 15 Watt e integrano nelle due versioni Core i7 e Core i5 architettura quad core con HyperThreadring. Per i 3 modelli della serie Y troviamo TDP contenuto in 5 Watt, con architettura dual core e HyperThreading abilitato per tutti i modelli. le CPU della serie U possono utilizzare memoria DDR4 o DDDR3 a seconda della configurazione scelta dal produttore del sistema notebook, mentre per i modelli della serie Y la compatibilità è circoscritta alle memorie DDR3.

Nel corso dei prossimi giorni, dall’IFA di Berlino, vedremo annunci di vari notebook basati su questi processori da parte dei principali produttori OEM partner di Intel.