NewsTecnologia

Citroen E-C4: il crossover anche full electric al debutto sul mercato

[HWUVIDEO=”3055″]Citroen E-C4: il crossover anche full electric al debutto sul mercato[/HWUVIDEO]

Con la nuova C4 Citroen offre ai consumatori un veicolo crossover dalle dimensioni tipiche delle auto del segmento C: 4,36 i metri di lunghezza, con un passo molto ampio di 2,67 metri e un’altezza da terra che sfiora i 16cm. Dimensioni quindi non eccessive per la nuova C4 ma vista da fuori l’impatto è sicuramente d’effetto: merito dell’altezza da terra, del design originale nel quale il logo dell’azienda è richiamato dalle doppie V presenti nei gruppi ottici tanto anteriore come posteriore.

citroen_ec4_2.jpg

La scelta delle motorizzazioni è decisamente varia: a due unità termiche, un 1,2l benzina (cambio manuale a 6 rapporti o automatico a 8 rapporti) e un 1,5l diesel (cambio automatico a 8 rapporti) entrambi da 130 cavalli di potenza si affianca una versione completamente elettrica con un motore da 100kW (136 cavalli) abbinato a un pacco batteria da 50kWh per un’autonomia dichiarata sino a 350Km nel ciclo WLTP. Manca per scelta un veicolo ibrido, che al momento Citroen propone in gamma con C5: per nuova C4 la scelta è quella di offrire un’alternativa completamente elettrica ai consumatori che vogliono fare il grande salto passando all’elettrificazione. Del resto, Citroen ha già anticipato di voler avere ogni veicolo della propria gamma disponibile anche con alimentazione completamente elettrica entro il 2025, veicoli commerciali inclusi: le stime per E-C4 sono di incidere per almeno il 15% del totale delle vetture nuova C4 che saranno vendute.

citroen_ec4_3.jpg

Se è innovativa vista da fuori, nuova C4 si dimostra tale anche negli interni forte di una abitabilità complessiva valida per 4 passeggeri: ampio spazio in verticale anche per i più alti e spazio dietro che è decisamente accogliente, con il quinto al centro un po’ sacrificato se si tratta di un adulto. La plancia è dominata dal piccolo cruscotto, con head-up display che fornisce tutte le principali indicazioni senza spostare lo sguardo lontano dalla strada. Al centro della plancia troviamo uno schermo da 10 pollici con navigatore 3D incorporato, cuore del sistema di infotainment oltre che del sistema di monitoraggio della funzionalità di alimentazione di E-C4.

Di fronte al passeggero una coppia di accessori molto originali: il primo è un vero e proprio cassetto, che si affianca al vano tradizionale in plancia e a numerose altre predisposizioni per oggetti tra tunnel centrale e portiere. Il secondo è un porta tablet, che permette di fissarne uno alla plancia così che il passeggero possa intrattenersi durante il viaggio senza disturbare il guidatore. Chi ha bambini apprezzerà in particolare questo tipo di accessorio.

Abbiamo provato su strada la versione benzina con cambio manuale a 6 rapporti, dimostratasi essere molto comoda e confortevole. Il brio fornito dal 1,2l da 130 cavalli è adeguato al peso della vettura e grazie alle sospensioni Progressive Hydraulic Cushions, dotate di due smorzatori idraulici alle estremità, la percorrenza lungo la strada è sempre fluida, con elevato confort di marcia. L’abbinamento con i sedili Advanced Comfort completa il quadro di un veicolo che coniuga all’esterno un aspetto forte, quasi aggressivo, ad una marcia su strada che culla.

citroen_ec4_4.jpg

Questa sensazione è spinta ancora più verso l’alto con la versione elettrica, nella quale rumore e vibrazioni tipiche dei motori termici vengono meno. La potenza di 136 cavalli con una coppia istantanea di 260 Nm permettono di muoversi agevolmente nel traffico cittadino e delle strade statali, spingendosi sino ad una velocità massima autolimitata di 150Km/h. L’autonomia dichiarata è di 350Km in ciclo WLTP, grazie a un pacco batterie da 50kWh. Sono 3 le modalità di guida: Eco per risparmiare al massimo, Normal che si dimostra essere pronta e con brio e Sport che fornisce la massima potenza. Due le impostazioni per la frenata rigenerativa: quella standard interviene in rilascio in misura lieve mentre ben più incisiva quella che si abilita premendo il pulsante B sulla console centrale. In questo modo è possibile quasi sempre guidare il veicolo utilizzando solo un piede, richiedendo di agire sul freno solo nel momento in cui la decelerazione debba essere brusca o ci si debba fermare completamente.

citroen_ec4_1.jpg

La ricarica della batteria avviene attraverso il classico connettore tipo 2 o Mennekes, affiancato dai due connettori CSS Combo 2 per la ricarica in corrente continua. Se nel secondo caso possiamo sfruttare le colonnine ad alta potenza sino ad un massimo di 100Kw e un tempo di ricarica dell’80% della capacità in 30 minuti, con il solo connettore tipo 2 il caricatore standard assicura una ricarica a 7,4Kw, con l’opzione accessoria di un caricatore onboard da 11Kw. Utilizzando un wallbox domestico la ricarica all’80% richiede da 5 a 7,5 ore, tempo compatibile con il ricovero notturno dell’auto nel nostro box di casa.

E’ in vendita da questo fine settimana, con listini che partono da 22.900€ per il modello benzina (2.000€ in più per il cambio automatico a 8 rapporti), 26.400€ per la declinazione diesel e 35.150€ per quella elettrica: a questi importi sarà poi necessario dedurre le agevolazioni in vigore. Per tutte 3 versioni: Feel, Feel Pack e Shine con un incremento di costo di circa 1.500€ passando da una alla successiva. Oltre 30 combinazioni di colore per l’esterno e 6 diverse finiture per l’interno: una gamma completa, quindi, quella di nuova C4 che può essere facilmente personalizzata secondo i nostri gusti.