NewsTecnologia

Circle lancia USD Coin, la criptovaluta agganciata al dollaro USA

Circle, giovane realtà che opera nel settore fintech con lo scopo di facilitare i pagamenti e la circolazione del denaro sul web, ha annunciato il debutto sul mercato delle criptovalute di Circle USDC (USD Coin), una nuova “moneta digitale” il cui valore sarà agganciato a quello del dollaro statunitense.

La grande volatilità delle criptovalute non permette loro di soddisfare ancora una delle funzioni principali che dovrebbe avere una valuta: il valore scambiato durante una transazione può infatti essere incerto rispetto ad una transazione che avviene con una valuta tradizionale, con il rischio di una variazione anche piuttosto significativa già entro il termine della transazione stessa.

Non è la prima volta che si tenta la strada di una criptovaluta indicizzata su valute tradizionali (chiamate anche “stablecoin”), ma i tentativi condotti fino ad ora si sono rivelati per lo più privi di una chiara trasparenza operativa e finanziaria, come ad esempio è il caso di Tether, una criptovaluta emessa da oltre 4 anni e che dovrebbe essere garantita dal dollaro. In altri termini ciascun Tether emesso dovrebbe corrispondere ad un dollaro presente nelle casse di Tether Limited: usiamo il condizionale poiché da diversi mesi vari dubbi circondano la società, la quale non ha mai fatto luce sulla consistenza delle proprie riserve, nonostante abbia promesso più volte audit terzi.

Circole USDC sarà basato su un protocollo open source sviluppato e gestito da CENTRE, una fondazione indipendente no-profit che sarà garante di trasparenza operativa e finanziaria attenendosi alle normative di trasmissione del denaro in vigore negli Stati Uniti.

Il progetto che sta portando avanti Circle viene reso possibile grazie ad una partnership con Bitmain, una delle realtà di rilievo nell’ambito del mining di criptovalute, che ha guidato il nuovo round di investimento da $110 milioni di dollari (Series E) e ha condiviso la visione di Circle per diversi anni aderendo all’iniziativa guidata da CENTRE.

Si potrebbe trattare di un grande precedente, che nel prossimo futuro potrebbe condurre alla nascita di altre “stablecoin” il cui valore sarà agganciato a quelle delle valute a corso legale dei vari paesi del mondo regolate dalle banche centrali.

Circle ha raccolto 250 milioni di dollari da investitori del calibro di Goldman Sachs, IDG Capital Partners, Breyer Capital, Accel Partners, General Catalyst Partners e Baidu.