NewsTecnologia

Cancellato JEDI, il contratto da 10 miliardi di dollari tra Microsoft e Pentagono

Il Dipartimento della Difesa americano ha cancellato JEDI (Joint Enterprise Defense Infrastructure), nome che identifica il contratto per soluzioni di cloud computing sottoscritto con Microsoft nel corso del mese di ottobre 2019 e che ha un controvalore di ben 10 miliardi di dollari in un arco di 10 anni.

A seguito della stipula di questo contratto era sorta una forte contrapposizione tra Amazon e Microsoft, con la prima che era una delle aziende che avevano partecipato alla gara indetta con proprie soluzioni e che aveva vista bocciata la propria proposta. Amazon aveva anche a suo tempo indicato come l’operato dell’allora Presidente degli Stati Uniti. Donald Trump, avesse generato interferenze che l’avrebbero penalizzata a vantaggio di Microsoft.

A novembre 2019 Amazon aveva citato in tribunale il Dipartimento della Difesa americano, causa che è ancora in corso con la prospettiva per le due parti che la contrapposizione potesse andare avanti ancora per lungo tempo.

La decisione del Pentagono di cancellare il contratto è legata a differenti fattori, stando alle dichiarazioni di un portavoce: requisiti in continua evoluzione, necessità di una migliore gestione del cloud e progressi nel settore sono citati quali motivi che hanno spinto in questa direzione. D’altro canto non si può sottovalutare la volontà di uscire da una contrapposizione giuridica dalle implicazioni poco chiare, tanto in termini di durata come di esito finale.

Al posto di JEDI il Pentagono intende mettere in atto un nuovo contratto per soluzioni cloud stipulato con varie aziende, valutando le proposte di un gruppo limitato di provider che possano offrire soluzioni adatte a questo scopo. Oltre a Microsoft e Amazon saranno sicuramente della partita anche Google, Oracle e IBM.