NewsTecnologia

Boss Xbox: stiamo rielaborando il modo in cui pensiamo al pubblico PC

Nelle ultime dichiarazioni rilasciate a margine della Conferenza Xbox, Phil Spencer sembra ammettere che qualcosa non ha funzionato come avrebbe dovuto riguardo all’approccio di Microsoft al PC gaming. La sua divisione vuole migliorare l’approccio verso questo tipo di pubblico e considerarlo a sé stante rispetto al pubblico dei giocatori console.

“Direi che i primi lavori Xbox Live per Windows funzionavano bene, ma in una seconda fase i giocatori PC (e io stesso gioco molti giochi su PC) hanno iniziato a pensare che si trattasse di prodotti provenienti dalla console”, ha detto Spencer a The Verge. “Avrete notato che alcuni lavori su certe app sono proceduti a rilento nel recente periodo, questo dipende dal fatto che stiamo rielaborando il modo in cui pensiamo al pubblico PC. Vogliamo venire incontro alle esigenze del pubblico PC in maniera più efficace e non considerarlo come una parte del pubblico console”.

Halo Infinite

Spencer aggiunge che il lavoro fatto per integrare Discord in Xbox Live è un esempio di “riconoscimento del PC come un ecosistema a sé stante, delle app che già esistono e dei servizi che i giocatori PC usano frequentemente”.

Le modifiche all’app Xbox previste non stanno arrivando secondo le tempistiche previste originariamente, ma “l’obiettivo a lungo termine è per noi essere molto più nativi nell’ambiente di gioco”.

Intanto, tutti i nuovi titoli first-party annunciati alla Conferenza E3, come Halo Infinite e Gears 5, arriveranno anche su Windows 10 al lancio come previsto dal programma Xbox Play Anywhere. Gli ultimi due capitoli della serie Halo ad approdare su PC furono Halo: Combat Evolved e Halo 2, dopo due o tre anni rispetto al lancio su console.