NewsTecnologia

BepiColombo e Solar Orbiter: nuovi video e informazioni del sorvolo di Venere

Qualche giorno fa abbiamo scritto del sorvolo di Venere da parte della sonda BepiColombo che è passata ad appena 552 km diretta verso Mercurio. L’ESA aveva rilasciato in quelle ore la prima immagine catturata a 1573 km in attesa di poter scaricare e mostrare altre fotografie.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Ora finalmente abbiamo anche un video realizzato a partire da 89 scatti singoli che mostrano l’avvicinarsi della sonda spaziale a Venere durante il sorvolo ravvicinato che servirà a indirizzarla verso il primo pianeta del Sistema Solare dove dovrà compiere la sua missione scientifica. Ancora una volta è stata impiegata una delle fotocamere ingegneristiche in bianco e nero pensate per riprendere parte della sonda. Le fotocamere scientifiche non sono attualmente attive.

I video di BepiColombo e Solar Orbiter rilasciati da ESA

La sonda BepiColombo arriverà ad appena 200 km da Mercurio tra l’1 e il 2 Ottobre 2021 (per il primo dei sei sorvoli) ma non sarà la fine del suo viaggio. Infatti l’orbita stabile intorno al pianeta sarà raggiunta solamente nel 2025. L’ESA ha anche rilasciato alcune informazioni legate alla temperatura raggiunta durante l’avvicinamento.

bepicolombo

Secondo quanto riportato, uno degli otto pannelli solari del Mercury Magnetospheric Orbiter (realizzato dalla JAXA) è passato da -100°C a +10°C. Invece la sonda, essendo isolata termicamente, ha visto una differenza di temperatura di soli 2°C-3°C. Come scritto in precedenza, il radiatore dell’European Mercury Transfer Module ha avuto un’escursione termica di +50°C mentre il Mercury Planetary Orbiter ha subito un incremento di 20°C.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

La forza di attrazione gravitazionale di Venere è stata poi rilevata dai sistemi di BepiColombo. Per mostrare l’effetto dell’accelerazione della sonda, i dati dell’accelerometro Italian Spring Accelerometer (ISA) sono stati convertiti in suoni udibili nel video qui sopra.

Il video di Solar Orbiter nel suo incontro con Venere

Il giorno prima dell’incontro ravvicinato di BepiColombo c’è stato anche il passaggio nei pressi di Venere dell’altra sonda ESA, Solar Orbiter. Come per l’altra sonda, anche questo caso è stato sfruttato il pianeta per correggere la traiettoria e consentire il posizionamento corretto della sonda.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Anche in questo caso sono stati raccolti alcuni dati ed è stato registrato un video. Il magnetometro installato sul Solar Orbiter ha registrato il cambiamento del campo magnetico durante il flyby di Venere. In particolare è stata impiegata la fotocamera SoloHI (pensata per registrare il vento solare) per osservare il lato in ombra del pianeta, come visibile nel video.

Ora Solar Orbiter tornerà in direzione della Terra per l’ultimo passaggio ravvicinato, a 460 km, il 27 Novembre 2021. Questo permetterà di dargli la giusta “spinta” per correggere l’orbita e iniziare così la missione principale visitando le regioni polari del Sole e comprendere i suoi cicli della durata di undici anni.