NewsTecnologia

Benzinai di Milano, vinto il ricorso al Tar contro il Comune: non sono obbligati ad installare colonnine di ricarica

Poco più di un anno fa il Comune di Milano aveva varato un nuovo regolamento comunale sulla qualità dell’aria che, tra le altre cose, prevede che tutti gli impianti di distribuzione di carburante della città debbano avere anche una colonnina di ricarica fast.

I circa 300 distributori avrebbero quindi dovuto presentare un adeguato progetto entro l’1 gennaio 2022, e da lì avrebbero avuto un anno di tempo per completare le installazioni. In caso di spazio insufficiente presso il proprio esercizio, il regolamento prevede anche che si proceda all’installazione in un’altra area pubblica individuata allo scopo.

Milano

A pochi giorni dallo scadere, con il supporto di Assopetroli-Assoenergia e Grandi Reti, i “benzinai” hanno presentato ricorso al Tar contro questa novità, ed è notizia di questi giorni che l’organo statale gli ha dato ragione.

Secondo la sentenza è “irragionevole far gravare sugli esercenti il costo, economico e sociale, della transizione all’elettrico“, e pare che pesi anche la mancanza di una distinzione qualitativa e di una valutazione della domanda attuale, tutto sommato ristretta. Assopetroli-Assoenergia e Grandi Reti non sono però contrarie alla transizione energetica ma auspicano che l’Amministrazione meneghina si sieda con loro al tavolo delle trattative per meglio definire i provvedimenti.