NewsTecnologia

Atari VCS: ecco un sistema che concentra i giochi di piattaforme diverse in un unico posto

Wonder OS è un progetto molto ambizioso, con cui si intende dare un’unica casa a giochi originariamente pensati per piattaforme differenti. Tramite un dispositivo Android, infatti, sarà possibile accedere a titoli PlayStation, Xbox, Nintendo e PC e giocare su qualsiasi tipo di schermo, incluso il TV.

Il progetto ha subito qualche rallentamento nel processo di sviluppo, ma con il supporto di Atari le cose potranno cambiare. L’azienda di New York ha infatti annunciato di essere entrata in possesso delle tecnologie di Wonder e di volerle impiegare all’interno del progetto Atari VCS in modo da dare una connotazione di tipo multi-piattaforma alla futura console in stile retrò.

Wonder OS

Wonder è stata fondata nel 2016 da Andy Kleinman, imprenditore navigato e già dirigente di Disney. Si tratta di un progetto che ha attirato investitori molto conosciuti come Shakira, Gerard Pique, l’ex giocatore della NBA Baron Davis e il recentemente scomparso David Stern, insieme a figure illustri del mondo del gaming come Hayao Nakayama di Sega e il fondatore della Atari originale, Nolan Bushnell. Tra gli altri investitori troviamo Grishin Robotics e TCL Communications. Wonder complessivamente ha raccolto 14 milioni di dollari in finanziamenti.

La tecnologia alla base di WonderOS è stata progettata per poter offrire un ecosistema che consente di accedere a giochi multipiattaforma, app di intrattenimento e servizi di streaming, localmente o attraverso il cloud. Il client di WonderOS non è ancora disponibile pubblicamente, ma sembra proprio puntare sulla capacità delle console e del PC di trasmettere in streaming verso un dispositivo Android il gameplay elaborato dal loro hardware.

Atari sta incontrando molte difficoltà a ultimare il progetto Atari VCS, un sistema di gioco con hardware paragonabile a quello delle più recenti Xbox e PlayStation. Con questa acquisizione, con ogni probabilità Atari sembra voler dotare la sua nuova console di un parco giochi che altrimenti sarebbe inconsistente.

Il CEO di Atari Frédéric Chesnais ha dichiarato che il suo gruppo dispone di attività fiorenti nel settore del mobile gaming e che l’inclusione della tecnologia di Wonder accelererà l’integrazione di risorse di natura mobile all’interno della piattaforma Atari VCS, mettendo Atari nella posizione di poter capitalizzare la promessa offerta dalle reti cellulari 5G.

Se qualcosa andasse storto, d’altra parte, Atari potrebbe comunque contare sugli alberghi.