NewsTecnologia

Asustor Lockerstor, SSD M.2 usabili anche come storage con il nuovo firmware

Asustor ha annunciato che grazie alla distribuzione di un nuovo firmware, i NAS della serie Lockerstor possono sfruttare le prestazioni degli SSD M.2 non solo come cache, ma anche per creare volumi storage ad alta velocità. I volumi M.2, che offrono anche il supporto Btrfs ed Ext4, possono essere creati in pochi passaggi e poi integrati sia come array RAID, sia come volumi singoli, sui quali è possibile archiviare file e dati. Questa soluzione, secondo l’azienda, è particolarmente utile ai content creator e ai gamer che giocano sui portatili. Configurando le unità M.2 come volumi iSCSI, infatti, è possibile installare i giochi direttamente sui NAS della serie Lockerstor.

I NAS della serie Lockerstor sono disponibili sia in versione tower, sia rack 2U e 3U. Lockerstor 2 e 4, rispettivamente in grado di accogliere 2 e 4 drive, sono basati su processori Intel Celeron quad-core, coadiuvati da 4GB di memoria DDR4 e mettono a disposizione 2 porte LAN 2.5 GbE e 2 slot SSD M.2 NVMe, in modo da soddisfare le necessità dei power user, dei professionisti e delle piccole imprese. I NAS tower a 8 e 10 alloggiamenti Lockerstor 8, 10 e 10 Pro, grazie ai processori fino allo Xeon E, fino a 8 GB di memoria DDR4 ECC, 2 slot SSD M.2 NVMe e connettività fino a 10 Gigabit, invece, sono particolarmente indicati per le aziende con bisogni maggiori.

Lockerstor 12R Pro e 16R Pro, disponibili rispettivamente nei formati rack 2U e 3U, sono infine pensati per le sale server e permettono di installare rispettivamente fino a 12 e 16 HDD per archiviare rispettivamente fino a 216TB e 288 TB di dati. Equipaggiati con processori quad-core Xeon E, coadiuvati da fino a 128GB di memoria DDR4-2666 ECC, 2 slot SSD M.2 NVMe, 4 porte Gigabit e 3 slot PCIe, che offrono il supporto a schede di rete 10/25/40/50 GbE e schede SAS.