NewsTecnologia

AMD EPYC: la terza generazione vicina al debutto, con modelli sino a 64 core

Si avvicina il debutto dei processori AMD EPYC di terza generazione, basati sulla stessa architettura Zen 3 dei modello Ryzen 5000 per sistemi desktop e indicati con il nome in codice di Milan. Le nuove CPU EPYC sono pensate per l’utilizzo in datacenter, con versioni che arriveranno sino ad un massimo di 64 core.

Il lancio potrebbe avvenire tra la fine del 2020 e i primi mesi del 2021, ma da AMD non trapelano informazioni ufficiali. Gli unici dettagli sono quelli delle indiscrezioni apparse online, con alcune immagini apparse online che confermano come il debutto sia sempre più vicino.

Nel forum del sito Chiphell, a questo indirizzo, sono riportati screenshot del processore EPYC 7763 che forniscono indicazioni sulle sue specifiche tecniche. Sono 64 i core con 128 threads che possono venir processati contemporaneamente, ferma restando la possibilità di affiancare due di questi processori in un server singolo così da avere a disposizione 128 core e 256 threads.

La frequenza di clock indicata per questa nuova CPU è di 2,45GHz, con un dato di boost clock riportato che arriva a 3,53GHz. La cache L2 complessivamente integrata è pari a 32GB, mentre quella L3 è di 256MB: quest’ultimo valore è allineato a quanto troviamo nei processori Ryzen 5000, con un blocco di cache L3 da 32MB abbinato a un die da 8 core. Sarà interessante verificare il comportamento di queste CPU in ambito datacenter, con prestazioni che si prevedono in incremento sensibile soprattutto con quegli ambiti applicativi che sono maggiormente dipendenti dalla latenza di accesso alla cache.