NewsTecnologia

Al via la sperimentazione del trasporto di medicinali tramite droni tra due farmacie del cremonese

L’entrata in vigore del nuovo regolamento EASA sta portando a nuove applicazioni nel mondo dei droni. In particolare l’apertura alle sperimentazioni in ambito civile dei voli BVLOS (Beyond Line of Sight) apre il campo a servizi come quelli delle consegne effettuate via drone.

Sono molti i progetti che stanno sperimentando sul campo tale tema e quelle in campo medico sono tra le più interessanti. Capita spesso che sia necessario spostare medicinali o campioni tra diversi ospedali e in alcuni orari l’utilizzo di ‘mezzi di terra’ comporta gravi ritardi a causa del traffico.

Questo fatto può interessare anche realtà più piccole, come le farmacie, nodo cruciale in questo periodo di pandemia. Chi le ha visitate recentemente in cerca di uno specifico farmaco si sarà trovato di fronte a esperienze come sapere dell’indisponibilità dello stesso sia sul punto vendita, sia nei magazzini dei fornitori, ma di sapere anche, tramite la rete informatizzata delle farmacia, della sua disponibilità presso un altro punto vendita, magari però difficile da raggiungere.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Per affrontare questo tipo di problemi le due farmacie Luigia Priori con sedi a Piadena Drizzona e Isola Dovarese (in provincia di Cremona) e le società DL Droni di Piadena Drizzona e AP 74 Uav di Castiglione delle Stiviere hanno avviato un progetto di sperimentazione autorizzato da Enac per il trasporto veloce di medicinali tra le due sedi, che distano tra loro 6,3 km. I voli partiranno dopo Pasqua, come riporta Ansa, e se i risultati riportati a Enac saranno positivi potrebbero diventare un servizio in pianta stabile.